Brustia Giorgia Alessandra

Brustia Giorgia Alessandra

Pianoforte

Biografia

Giorgia Alessandra Brustia compie gli studi pianistici sotto la guida di Anna Maria Cigoli al Conservatorio G. Verdi di Torino. Dopo il diploma completa la propria formazione con maestri di grande prestigio, quali Franco Scala, Gyorgy Sandor e Marian Mika, specialista della prassi esecutiva chopiniana. Consegue inoltre il Diploma Accademico di secondo livello presso il Politecnico ‘Scientia et Ars’ di Vibo Valentia con Sergio Perticaroli.
Artista sensibile alle sollecitazioni dei più svariati ambiti della letteratura pianistica, curiosa di ogni suo risvolto, non ha trascurato, accanto alle forme più consuete del repertorio solistico, cameristico e con orchestra, generi poco frequentati, quale ad esempio il melologo.
Dopo una pluriennale collaborazione con Franca Fabbri, indimenticabile Violetta nella Traviata di Visconti e Béjart, ha inciso per la Phoenix Classics una selezione di ‘melodramen’ di Schumann, Liszt e R. Strauss, recensita molto positivamente dalla critica delle riviste specializzate. Sempre per la Phoenix Classics ha inciso la Sonata di Bartok per due pianoforti e percussioni e, sempre con lo stesso organico, Damyan Tudzharov, Vittorino Naso e Tarcisio Molinaro, ‘La sagra della primavera’ di Stravinskij, in una personale rivisitazione di cui la critica ha stigmatizzato la novità e la raffinata ricerca timbrica.
Tra le collaborazioni più significative si ricordano quelle con i flautisti Glauco Cambursano e Peter Lukas Graf, i violoncellisti Andrea Noferini, Antonio Ramous e Leonid Gorokhov, i violinisti Maya Jokanovic, Greta Medini, Franco Mezzena, Renato Donà, Yoshiaki Shibata e Annette Unger, il trombettista Gabriele Cassone, l’harmonicista Gianluca Littera e con i pianisti Cristiano Burato e Damyan Tudzharov con il quale suona stabilmente in duo pianistico.
Con Marcello Defant e Alberto Drufuca costituisce il Trio di Pavia, la cui incisione dei trii di Arenskij per l’etichetta Phoenix Classic riceve la menzione d’onore al concorso americano Web Concert Hall. Altrettanto lusinghieri consensi ottiene l’esecuzione integrale dei trii di Mozart per Musica Rara a Milano in occasione dei festeggiamenti dell’anno mozartiano.
Titolare della cattedra di Pianoforte principale presso il Conservatorio “Claudio Monteverdi” di Bolzano, svolge un’intensa attività didattica per prestigiose associazioni musicali ed è sovente invitata a far parte della giuria di concorsi pianistici nazionali ed internazionali.
Ha tenuto un corso biennale di perfezionamento con Gabriele Baldocci presso l’Accademia “Il Seminario” di Norma.
Con il direttore artistico dell’associazione “Busoni” ha dato vita alla masterclass per pianoforte e orchestra con l’orchestra “Città di Fondi”.
Per l’accademia internazionale “Praeneste” di Roma tiene un corso annuale di perfezionamento nel cui ambito sono stati ospitati altri maestri quali Fausto di Cesare, Eduardo Hubert, Roberto Cappello, Paola Bruni, Riccardo Risaliti, Pasquale Iannone e Piero Rattalino.
E’ regolarmente invitata al campus internazionale di Umbria Classica e all’Euro Music Festival di Halle-Leipzig presso l’Università “Martin Luther”. Dalla prossima estate sara’ presente ai corsi di Montepulciano che si terranno a Palazzo Ricci.
Recentemente ha preso parte al progetto “From Berlin to Budapest” con la pianista norvegese Inger-Kristine Riber suonando negli USA e in Norvegia. Prossimamente sarà impegnata in un giro di concerti in Norvegia e Inghilterra.
Molti dei suoi allievi si sono distinti in competizioni pianistiche nazionali e internazionali: degne di nota le performances di Luigi Carroccia al Concorso Busoni e al Concorso Chopin di Varsavia.

📝Sono aperte le iscrizioni per l’Anno Accademico 2019/2020