Giovanni Auletta

Giovanni Auletta

Giovanni Auletta

PIANOFORTE

Giovanni Auletta, napoletano, si è formato con il pianista Sergio Fiorentino con il quale ha conseguito il Diploma con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, dove ha approfondito il repertorio della musica da camera con Antonio Florio, ricevendo il premio speciale “De Ritis” e la targa d’oro e Primo Premio “G. Martucci” come migliore diplomato italiano.

Successivamente ha studiato con Konstantin Bogino e, in seguito, è stato determinante l’incontro con Sergio Perticaroli con cui ha conseguito il diploma di perfezionamento presso l’Accademia Santa Cecilia di Roma con il massimo dei voti e la lode.

Ha ampliato i propri studi partecipando alle masterclass di Joaquin Achucarro presso l’Accademia Chigiana di Siena e l’Accademia  Iturbi di Valencia e di Rosalyn Tureck presso l’Accademia Cristofori di Firenze.

Dopo la vittoria di alcuni significativi concorsi pianistici come Concorso Nazionale “Beethoven” di Napoli, Concorso Internazionale Schumann di Macugnaga, Concorso  Internazionale “Ennio Porrino” di Cagliari, Concorso Internazionale “Città di Senigallia”, Concorso  Internazionale “Schubert” di Dortmund (Germania), una intrapreso una intensa carriera concertistica sia da solista che in formazioni da camera.

Si è esibito sia in Italia (nelle stagioni dell’Accademia S. Cecilia e Teatro Dell’Opera di Roma, per l’associazione Associazione Scarlatti, Associazione Internazionale Chopin di Napoli, per la Società dei Concerti, la Sala Fazioli e l’Università Bocconi di Milano, per l’Estate Musicale Sorrentina e la Società di concerti di Ravello, per il Teatro Carlo Felice di Genova ecc.), che all’estero nelle principali sale di città quali Vienna, Parigi, Amsterdam, Madrid, Barcellona, Valencia, Dortmund, Berlino, Tokyo, New York, Miami, Panama City, Buenos Aires etc.

E’ stato scritturato dalla Mozart Gesellschaft di Salisburgo per una serie di concerti con l’Orchestra Sinfonica di Berlino, ed in seguito è stato invitato per una tournée con l’Orchestra filarmonica di NovoSibirsk e di S. Pietroburgo.

Interessato al mondo della Musica da camera è stato membro del Quartetto spagnolo Hemera con il quale ha effettuato diverse registrazioni di compositori del 900 spagnoli per la Radio iberica e numerose tournée  su delega del Parlamento spagnolo e della Casa Reale.

Ha fondato, inoltre, Quartetto Raro, per la riscoperta di autori poco conosciuti, quali Wihlelm Kempff, incidendo l’intera produzione cameristica per l’etichetta Brillant Classics.

Ha collaborato attivamente con il Centro di Musica Antica di Napoli e con Antonio Florio per il recupero della Musica da camera italiana dei secoli XVIII e XIX eseguendo ed incidendo su strumenti storici.

Ha effettuato  registrazioni per la RAI Radiotelevisione Italiana – Radio Polacca – France 2 – La TVE Spagnola – Serbian Radio Television – Televisione Tedesca –

Intensamente interessato al mondo del Teatro e dalla vocalità, ha collaborato attivamente in qualità di pianista e concertatore in produzioni con artisti quali Vanessa Redgrave e Carla Fracci presso il Teatro Carlo Felice di Genova, il Teatro Greco di Siracusa ed il Teatro Politeama di Napoli; con il soprano Angeles Blancas Gulin cura in modo particolare il repertorio vocale contemporaneo europeo spagnolo e francese.

È stato più volte invitato dall’Accademia di Santa Cecilia in qualità di Maestro assistente di Rockwell  R Blake e di Renata Scotto.

Ha registrato un doppio CD  a Madrid con il tenore Joaquin Pixan ed il violinista Ara Malikian per l’etichetta EMI interamente dedicato a F.P. Tosti con alcuni brani pianistici di recente ritrovamento ed in prima esecuzione assoluta per il quale ha ricevuto il titolo di Membro Onorario dall’Istituto Nazionale Tostiano di Ortona.

Parallelamente all’attività di musicista, Giovanni Auletta è stato attratto dalla ricerca musicologica, laureandosi con il massimo dei voti e la lode in Musicologia, relatore il Prof. Michele Girardi, presso la Scuola di Paleografia Musicale di Cremona dell’Università di Pavia.

Ha partecipato come relatore ad un convegno su “L’identità di genere” presso l’Istituto di Studi Filosofici promosso dall’ Università degli studi di Napoli Federico II Dipartimento di Neuroscienze e di Scienze del Comportamento con una relazione dal titolo “La voce vagheggiata” sul Teatro dei sec. XVII e XVIII concernente la presenza sulla scena dei castrati, pubblicato dalla casa editrice Franco Angeli.

Si occupa del repertorio vocale da camera del proprio patrimonio culturale: la Canzone napoletana, attraverso numerosi concerti assieme dal tenore Giuseppe Auletta e dedica energie alla ricerca musicologica sulla musica popolare come testimonia una pubblicazione per il CNR Istituto di Studi sulle Società del Mediterraneo.

Giovanni Auletta sta curando, come revisore, la pubblicazione i manoscritti delle musiche di Wilhelm Kempff per la casa editrice Da Vinci, grazie alla disponibilità dell’Akademie der Künste di Berlino che ne custodisce l’intero lascito.

È Professore presso il Conservatorio di Santa Cecilia di Roma ed è regolarmente invitato per masterclass e seminari in prestigiose Università come: Escuela di Canto di Madrid, Conservatorio Superior de Madrid, La Universität für Musik und darstellende Kunst Wien, École Normale Supérieure di Parigi, Università di Taiyuan nella provincia di Shanxi in Cina.

Giovanni Auletta

Via Guido Guinizelli, 70

00152 Roma

0039 3393204724

giovanniauletta@hotmail.com

aulettagiovanni@gmail.com