Marta Marullo

Marta Marullo

Marta Marullo

TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUSICALE

MARTA MARULLO Si diploma in Pianoforte presso il Conservatorio di Musica ‘O. Respighi’ di Latina e successivamente in Clavicembalo e Tastiere Storiche presso il Conservatorio di Musica ‘Santa Cecilia’ di Roma. Ha frequentato corsi e master-class tenuti da Lya de Barberiis, François Joël Thiollier, László Stachó, Christa Butzberger, Elisabetta Guglielmin.

Laureata con lode in Musicologia presso l’Università degli Studi di Pavia (2002), ha conseguito il diploma post lauream in Archivistica presso la Scuola Vaticana di Paleografia (2005).

Nel 2009 ha completato gli studi accademici con il titolo di Dottore di Ricerca in ‘Storia e Critica dei Beni Musicali’ presso l’Università degli Studi del Salento (2009), con la dissertazione: La Raccolta de salmi a otto curata da Fabio Costantini  ed il salmo ‘policorale’ in Italia  tra  Cinque  e  Seicento. Durante il corso di Dottorato è stata Visiting scholar presso il Dipartimento di Musicologia della Friedrich-Schiller-Universität di Jena-Weimar (2007).

Nel 2003 ha catalogato per l’Istituto Centrale per il Catalogo Unico (in SBN Musica) una sezione del Fondo Carotti, costituito da libretti teatrali dei secoli XVI – XIX e conservato presso la Biblioteca del Conservatorio ‘Santa Cecilia’ di Roma.

Nello stesso anno ha preso parte ai lavori dell’Ufficio stampa per la manifestazione Eurofestival Concertisti emergentiExcelsius Musicae et Pacis Nuntius Sala Regia di Palazzo Venezia a Roma, organizzata da Eximia Forma Fondazione Piccolo con il Patrocinio del Parlamento Europeo.

Dal 2004 al 2014 ha collaborato nella redazione di Allegroconbrio Periodico di Musica, Filosofia e Arte, curando la stesura di articoli e programmi di sala per i concerti dell’Orchestra Sinfonica di Roma presso l’Auditorium della Conciliazione.

Ha inoltre redatto le note di copertina del repertorio sinfonico italiano per le etichette discografiche Brilliant (Respighi) e Naxos (Clementi, Sgambati, Casella, Mancinelli, Catalani, Martucci, Busoni, Malipiero, Petrassi).

Dal 2006 al 2014 come dipendente dell’Orchestra Sinfonica di Roma-Fondazione Roma ha svolto le funzioni di Archivista e Direttore di Produzione.

Dal 2014 al 2018 è stata docente di Educazione Musicale nelle Scuole Secondarie di Primo e di Secondo Grado e di Storia della Musica presso il Liceo Musicale Chris Cappell College di Anzio (Roma).

Nel biennio 2019-2020 ha insegnato Storia della musica presso il Conservatorio di Musica S. Giacomantonio di Cosenza.

Ha tenuto i seminari sulla Notazione Mensurale Bianca presso la Certosa di S. Lorenzo di Padula nell’ambito del Festival Intercultura – Luci della Ribalta, edizioni 2017 e 2019.

Partecipa ai lavori di compilazione dei bollettini MEM  Medioevo musicale. Bollettino bibliografico della musica medievale/Music in the Middle Ages. Mediaeval Music Bibliographical Bulletin e MEL Bollettino bibliografico della cultura europea da Boezio a Erasmo (secoli VI-XV) della Fondazione Ezio Franceschini di Firenze.

Si dedica allo studio e all’esegesi della musica vocale sacra del Rinascimento e del primo Barocco. È autrice di numerosi saggi ed edizioni critiche riguardanti il repertorio musicale Seicentesco. Partecipa regolarmente a conferenze e a simposi accademici sia nazionali che internazionali.

Continua ad esibirsi come pianista e clavicembalista, collaborando con formazioni vocali e strumentali.